Intralipoterapia mediante Aqualyx

8-intralipoterapia-mediante-aqualyx-1086-x-724


          Quando si parla di Aqualyx è sempre necessario associare il suo utilizzo alla tecnica di introlipoterapia. Con Aqualyx si fa riferimento ad un prodotto esclusivo e altamente innovativo che serve a combattere le adiposità localizzate in maniera non chirurgica (rappresenta infatti una valida alternativa alla liposcultura). Esso è associato alla tecnica della intralipoterapia, anch’essa molto innovativa e all’avanguardia nel trattamento della lotta ai grassi dall’interno.
          L’intralipoterapia con Aqualyx si addice perfettamente a tutti quei casi in cui vi sia la presenza di piccoli accumuli di grasso, ovvero adiposità localizzate. Il meccanismo attraverso il quale si va ad agire sui grassi consiste nel contrastarli dall’interno mediante un processo chimico, è la lipolisi (rottura delle cellule grasse).

          Fino al 2009 era possibile agire in maniera simile attraverso l’endolipolisi che prevedeva l’utilizzo di sostanze a base di fosfatidilcolina. Questo composto non sempre sortiva i risultati sperati, non solo: in alcuni casi era la causa di necrosi dei tessuti. Dal 2009 appunto, nasce Aqualyx. Questo device, davvero rivoluzionario, ha dimostrato un’efficacia altissima nonché nessun tipo di reazione successiva al suo utilizzo. L’intralipoterapia ben si adatta a zone quali fianchi, ginocchia, interno coscia e persino doppio mento.

L’INTERVENTO

          Sulla procedura di intralipoterapia va detto che essa è l’unica consentita per l’utilizzo di Aqualyx. Nessun tipo di tecnica alternativa può essere associata al suo utilizzo.
In cosa consiste l’intralipoterapia? Si tratta di una tecnica mediante la quale è possibile iniettare nelle zone da trattare la sostanza (che si presenta sotto forma di microgel) mediante aghi molto particolari, disegnati appositamente per adattarsi al corpo e non causare alcun tipo di sensazione dolorosa. La sostanza iniettata va ad agire chimicamente sulle cellule adipose, sciogliendole dall’interno. L’intervento si svolge di norma senza bisogno di anestesia ed è talmente semplice da occupare lo spazio di 15-30 minuti al massimo. Per la sua assenza di invasività si comprende bene che l’intralipoterapia con Aqualyx si presenta come validissima alternativa all’intervento di liposcultura, garantendo ottimi risultati.

          Semplicità e scarsa invasività dell’intervento sono le parole d’ordine per questo trattamento, tuttavia appaiono arrossamenti nella zona trattata nonché la comparsa di gonfiore, del tutto normale e perfettamente in linea con ciò che prevede il trattamento. Il trattamento di intralipoterapia con Aqualyx prevede più sedute, esse vanno ripetute a distanze regolari (ogni 2 mesi all’incirca) e ciò dipende molto dallo spessore che presenta il grasso nella zona da trattare. Il chirurgo sarà in grado dopo la prima seduta di valutare il calendario dei trattamenti. Sebbene non siano noti casi di intolleranza o allergie di alcun tipo, quello della reazione al prodotto potrebbe essere l’unico rischio collegato al trattamento.

RISULTATI

          In seguito ad intralipoterapia con Aqualyx le adiposità localizzate gradualmente spariscono. La lipolisi messa in atto per effetto della sostanza iniettata fa sì che i grassi, una volta disciolti, vengano eliminati dall’organismo, conferendo un aspetto più armonioso che si può notare nelle prime settimane anche solo osservando il profilo corporeo.